Ristorante Il Bavaglino

Chef Giuseppe Costa
Image

Ristorante

Il Bavaglino
Terrasini (PA)

Il Bavaglino nasce nell’agosto 2008 ed è ubicato in una zona strategica del lungomare di Terrasini, proprio nel punto in cui inizia e si snoda verso il porticciolo turistico. Il ristorante è composto da un’unica sala elegante ed accogliente al piano terra, da un dehor estivo e dalla cucina al piano superiore. Nel 2014 è arrivata la prima stella Michelin. Padrone di casa e chef è Giuseppe Costa che nel suo percorso di formazione ha compiuto tantissime tappe importanti, per poi decidere di rientrare in Sicilia.

Giuseppe
Costa

Apertura Settimanale

Da Mercoledì a  Lunedì

Data di chiusura

2 settimane tra Gennaio e Febbraio

Prenotazioni

Terrasini, PA
via B. Saputo, 20
Tel +39 091 8682285
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
www.giuseppecosta.com

La cantina

Scopri la cucina, la carte e il menu degustazione

Il ristorante Il Bavaglino accompagna i propri piatti con un'accurata selezione di vini tra cui scegliere.
Giuseppe Costa
Giuseppe CostaChef
Giuseppe Costa nasce nel 1982 nella cittadina trapanese di Alcamo, dove trascorre solamente pochi mesi della sua vita. Si trasferisce presto a Montelepre un piccolo paesino collinare a pochi passi dal capoluogo della propria regione. Frequenta l'istituto alberghiero di Trapani dove consegue il diploma per i servizi ristorativi, ma presto si accorge di essere in una realtà troppo limitata per uno che, come lui, da grande vorrebbe davvero "diventare grande". Così decide di preparare la valigia portando con sé una gran voglia d' apprendere, molta buona volontà e curiosità per il cammino che ha deciso d' intraprendere: prima in Trentino, poi a Bruxelles e successivamente in Italia al ristorante "Maremma" per una consulenza di Heinz Beck, in seguito approda in costiera amalfitana al "Rosselinis" [due stelle Michelin] con lo chef Pino Lavarra dove resta per due stagioni. Decide di tornare in Trentino, a Trento, nel ristorante "Scrigno del Duomo" con lo chef Alfredo Chiocchetti nonché il primo chef di Alajmo. Si sposta, quindi a Milano dallo chef Carlo Cracco dell'omonimo ristorante [due stelle Michelin]. Matura, poco alla volta, l'idea del suo ritorno in Sicilia, il mare, il sole, e la sua terra dove ama ogni cosa, dai colori ai profumi e da dove era partito. E' qui che vuole esprimere tutto ciò che ha appreso e fare conoscere la sua passione per la cucina attraverso i prodotti della propria terra. Nel 2009 a Napoli, nella cornice del Circolo Savoia, si aggiudica il premio come Chef Emergente del Sud Italia. Il 4 novembre 2014 riceve la prima stella della guida Michelin.